Curriculum vitae o working map?

Per parlare non solo di passato ed esperienze, ma anche di presente e competenze.

Non è difficile scrivere un CV: dobbiamo guardare al passato, identificare le tappe più importanti e scegliere come raccontarle. È un curriculum vitae, lo dice la parola, e parla di esperienze. Per parlare di presente e progettualità dobbiamo cambiare focus e riconoscere le nostre competenze e aspirazioni. Serve una mappa dove annotare le parole chiave che rispondono a domande come Chi sono? Dove sono? Dove voglio andare? Scoprirle è il primo passo da compiere quando arriva il momento di mettersi alla ricerca di un nuovo lavoro. Le parole della mia mappa oggi sono: comunicazione, marketing, intercultura, relazioni, project working, copy writing, networking, process counseling e long life learning.

working map

 

Michela Diffidenti
Michela Diffidenti
Share
This